Ponte Marmone

Ph Cuoredimarche

Facente parte dell’antica via romana che collegava Nocera-Osimo-Ancona, il Ponte Marmone di Pioraco è tuttora ammirabile assieme ai pochi resti visibili del tracciato. Maggiori informazioni? Cliccate qui: https://cuoredimarche.it/esperienze/ponte-marmone/

Area Verde Relax

Ph Cuoredimarche

Un’ampia area verde si estende lungo le rive del fiume Potenza, dove è possibile passeggiare in totale relax e fare picnic durante i mesi estivi. Da qui si può partire per andare a Fiuminata in bicicletta, utilizzando la lunga pista ciclabile che collega i due borghi. Maggiori informazioni? Cliccate qui: https://cuoredimarche.it/esperienze/area-verde-pioraco/

Falesie di Pioraco

Ph Cuoredimarche

Le falesie di Pioraco si trovano prevalentemente in prossimità della Cartiera, alla fine del Sentiero dei Vurgacci e sono perfette per l’arrampicata. Il nuovo settore ‘Malpasso‘ si raggiunge da Pioraco seguendo la strada per Sefro. Maggiori informazioni? Cliccate qui: https://cuoredimarche.it/esperienze/falesie/

Passerella del Bacio

Ph Cuoredimarche

Immancabile quando si viene a Pioraco è la famosa passerella del bacio, dove c’è “l’obbligo” di scambiarsi un bacio ricordo, con lo sfondo della bellissima vallata. Maggiori informazioni? Cliccate qui: https://cuoredimarche.it/esperienze/passerella-del-bacio/

Chiesa del Santissimo Crocifisso

Ph Cuoredimarche

Sorge fuori dell’abitato, sulla riva sinistra del fiume Potenza dove è possibile vivere rilassanti passeggiate, la Chiesa del Santissimo Crocifisso, sede di un pregevole dipinto attribuito a Girolamo di Giovanni raffigurante proprio il Crocefisso cui successivamente fu dedicata. Maggiori informazioni? Cliccate qui: https://cuoredimarche.it/esperienze/chiesa-del-santissimo-crocifisso/

Chiesa di San Vittorino

Ph Cuoredimarche

Antichissima chiesa plebana, con i rifacimenti degli anni 1794 e del 1945 ha perduto la sua originaria architettura romanica. Restano tracce di affreschi e un battistero in pietra del 1646. E’ qui che giacciono le spoglie di San Vittorino, patrono di Pioraco. Maggiori informazioni? Cliccate qui: https://cuoredimarche.it/esperienze/chiesa-di-san-vittorino/

Grotta di San Vittorino

Ph Cuoredimarche

A fianco ai giardini pubblici parte una breve camminata su un sentiero in 100 scalini che conduce alla grotta di San Vittorino, patrono di Pioraco. Maggiori informazioni? Cliccate qui: https://www.macerataturismo.it/curiosita-cms/testimoni-del-tempo-grotta-di-s-vittorino-di-pioraco/

Monte Gemmo

Ph Cuoredimarche

Monte Gemmo è una catena montuosa confinante con i Comuni di: Esanatoglia, Fiuminata, Pioraco, Castelraimondo e Matelica. La dorsale è composta da Monte Tre Pizzi, Monte Pizzo Torto e dal Monte Gemmo.  L’area comprende boschi cedui, prati, pascoli e pascoli rupestri da una quota che varia da 1000 m per i versanti con esposizione settentrionale-orientale ai […]

Lavorazione della carta

PH Cuoredimarche

Pioraco è ben conosciuto per la produzione della carta, che qui si sviluppò notevolmente facendolo diventare sin dal XIV secolo uno dei centri specializzati più importanti. Maggiori informazioni? Cliccate qui: https://cuoredimarche.it/esperienze/lavorazione-della-carta/

Santuario della Madonna della Grotta

cuoredimarche.it

La chiesetta dedicata alla Madonna della grotta, già Madonna delle carceri, è parzialmente incastonata nella viva roccia. Conserva la statua della Madonna la cui festa ricorre ogni tre anni. A questa straordinaria Madonnina i piorachesi costruirono in diversi tempi la chiesa, in parte addossata, in parte nel rientro dello scoglio, che in un primo tempo era […]

Chiesa di San Francesco

cuoredimarche.it

Annessa all’adiacente convento francescano, costruita nel primo ventennio del secolo XIV sui resti di un teatro romano, conserva all’esterno linee romanico-gotiche, con abside poligonale in pietra calcarea ed elegante finestra con bifora sopra il portale. L’interno – che presenta un bellissimo soffitto ligneo – fino al 1700 risultava tutto affrescato con gli episodi della vita […]

Museo dei fossili

Ospita ed espone oltre 1200 reperti comprendenti pezzi di notevole rarità. Si tratta di una raccolta di fossili vegetali di età diverse, dall’età Paleozoica al Triassico superiore, e di fossili animali dalle prime forme di vita ai mammiferi. I reperti provengono sia da rocce locali  che da altre parti d’Italia e del mondo. Maggiori info? […]