Museo dell’Avifauna delle Marche

Archivi fotografici comunali della provincia di Macerata

Il Museo comprende circa 867 esemplari di uccelli imbalsamati appartenenti a specie ancora rinvenibili nell’area dei Sibillini e in quella più vasta dell’Appennino centrale. I reperti, recentemente sottoposti ad interventi di restauro, costituiscono una testimonianza della grande varietà della fauna ornitologica marchigiana. Maggiori informazioni? Cliccate qui: http://turismo.comune.sarnano.mc.it/musei-cms/museo-dellavifauna-delle-marche-collezione-brancadori/

Il Giardino delle Farfalle

Viaggi e Sorrisi

Un affascinante luogo in cui è possibile osservare le farfalle volare libere e conoscere più da vicino alcuni insetti come i Lepidotteri locali, ovvero farfalle e falene. La struttura presenta molti spazi e ambienti suggestivi, in particolare al suo interno è anche presente un orto officinale dove sono previste attività didattiche ed esperienziali per i […]

Orto botanico dell’Università

PH Riccardo Pennesi

L’orto copre una superficie di quasi un ettaro ed è diviso in due parti principali: una nemorale, in pendenza, di impianto ottocentesco, in cui gli alberi secolari formano un boschetto, e un’altra, in piano, in cui sono ospitate specie erbacee, arbustive ed arboree di varia metratura, anche a scopo ornamentale. Nella zona pianeggiante si individuano […]

Museo di storia naturale

Allestito dalla “Fondazione Oppelide” all’interno del trecentesco palazzo antistante la Rocca G. Varano, custodisce numerosi fossili e minerali provenienti da diversi paesi, anche extraeuropei. Nel tempo, l’esposizione è diventata un vero e proprio contenitore culturale, all’interno del quale i reperti conservati raccontano la storia della vita sulla terra dalle origini allo stato attuale, rappresentando un […]

Museo di storia naturale

È ospitato presso i sotterranei di Palazzo Rossini Lucangeli, un edificio storico la cui costruzione fu iniziata nel 1570 per volere del Capitano Felice Rossini. L’attività dell’istituto risale al 1973, anno in cui Romano Dezi, curatore del museo, univa la sua appassionata attività di ricerca paleontologica a una serie di mostre e di interventi presso […]

Museo di scienze naturali

È stato istituito per promuovere la ricerca scientifica, la divulgazione e la didattica museale legate alla natura delle Marche e dell’Appennino centrale. Si articola in tre sezioni: una geo-paleontologica, che presenta una notevole collezione di vertebrati fossili del Quaternario; una zoologica, con esemplari di fauna regionale; un erbario. Il nucleo centrale del museo è rappresentato […]

Il portale Destinazione MaMa è frutto della passione e dell’impegno degli autori.
Aiutaci a migliorarlo, scrivendoci le tue impressioni:

MaMa consiglia:

“Li Vurgacci” – Questo percorso, che si snoda su ponti e passerelle di legno, unisce alla bellezza della natura la vicinanza al centro storico del paese. Inizia dove le acque del fiume Potenza attraversano Pioraco, nel luogo in cui prende vita, quasi magicamente una serie di cascate, gorghi, fosse e forre create da anni ed anni di erosione, comprende anche alcune aree di sosta dove è possibile fermarsi per un bel picnic.

Museo della Carta e della Filigrana – Qui potrete vivere un’esperienza a cui difficilmente potrete approcciare di nuovo: la creazione a mano di fogli di carta dalla gualchiera, che vi consentirà anche di assistere all’incredibile impiego di strumenti e tecniche tipiche del Trecento.

Sagra del Gambero di Fiume – Ad agosto, non perdete questo appuntamento che, con stand gastronomici aperti a pranzo e cena, rende omaggio ad una delle più incredibili squisitezze che si
possano assaggiare sul territorio: un crostaceo di una dolcezza e di una aromaticità uniche.

Souvenir – Cercate un ricordo del borgo che vi consenta di riviverne lo spirito? Non potete fare a meno di acquistare, allora, uno degli incredibili manufatti in carta filigrana prodotti nella straordinaria Gualchiera Prolaquense.

Pioraco

MaMa consiglia:

Quanti eventi! – I principali appuntamenti del borgo? il Campionato Italiano di regolarità per Moto d’Epoca (giugno), la “Città del Miele” (luglio), la Festa della Montagna (luglio), la Sagra degli Arrosticini, la Giornata “Bandiera Arancione del TCI” (ottobre) e la Sagra della Castagna (ottobre).

 

Sosta verde – Siete pronti a perdervi tra numerosi sentieri, l’Oasi Naturalistica di Polverina e il Lago di Boccafornace?  Le bellezze naturali di questo territorio sapranno lasciarvi a bocca aperta!

 

Di gusto! – Prodotti caseari, miele, castagne e marroni, legumi, carni bovine e ovine, Distillati Varnelli, trote e pesce d’acqua dolce sapranno trasformare i vostri appuntamenti a tavola in momenti indimenticabili!

 

Rinascita – La comunità di questo paese ricchissimo di arte e storia è tenace e desiderosa di farvi innamorare delle bellezze naturalistiche che questo splendido territorio può vantare.

  

Valfornace - popup