Percorsi in MTB

Sono molte le sfide da intraprendere in sella alla vostra Mountain Bike nel vasto territorio che circonda Caldarola: Maggiori informazioni? Cliccate qui: http://turismo.comune.caldarola.mc.it/strutture-ricettive/asd-bike-monti-azzurri-mountain-bike-e-trekking/

Crocefissione – Simone De Magistris

Archivi fotografici comunali della provincia di Macerata

All’interno della Chiesa di San Giorgio a Vestignano Simone De Magistris ha illustrato con dovizia cromatica la transenna absidale con tre grandi affreschi: Ascensione, Crocifissione, Assunzione, intervallati da riquadri più piccoli con San Giorgio e San Martino (1588). Maggiori informazioni? Cliccate qui: http://turismo.comune.caldarola.mc.it/monumenti-cms/chiesa-di-vestignano/

La Messa di San Martino – Simone De Magistris

Anche chiamata “Transito di San Martino“, la tela dalle grandi dimensioni (mt.350 x 2,00) ad opera di Simone De Magistris nel 1594, è custodita nella Collegiata di San Martino. La complessa macchina messa in atto da Simone De Magistris per la Pala di San Martino ha origine dall’intensità della preghiera del committente, il Cardinale Evangelista […]

Madonna del Monte – Lorenzo D’Alessandro

Archivi fotografici comunali della provincia di Macerata

Commissionata dal Beato Francesco Piani da Caldarola, l’opera fu eseguita nel 1491 dal pittore Lorenzo D’Alessandro, attualmente custodita all’interno del Santuario della Madonna del Monte. Una leggenda racconta che il Beato sognò la visione della Vergine e del Figlio ma non riuscendo l’artista a riprodurli come Francesco voleva, questi fu pregato di confessarsi e comunicarsi […]

La stanza del paradiso (Castello Pallotta)

Un gioiello mozzafiato all’interno del Castello Pallotta. Una stanzina totalmente affrescata, vieni a conoscere la sua storia! Così denominata per le scene raffigurate dagli affreschi, dedicate all’arte venatoria (paradisòs in greco indica appunto il giardino, il luogo di caccia); questa stanza è un piccolo gioiello incastonato nel Palazzo comunale, quasi nascosto e remoto, luogo di […]

La grotta dei frati

turismo.comune.caldarola.mc_.it

Dalla Frazione di Vestignano si può raggiungere la frazione Montalto di Cessapalombo località Villa, con strada pressoché asfaltata, giunto in loco si prende a destra della chiesa la strada della montagna, ma giunti al ponticello si devia sulla sinistra e quindi si continua verso la valle del Fiastrone, fiume che genera il lago di Fiastra. […]

Percorso del Capriolo e Croce di Valcimarra

turismo.comune.caldarola.mc_.it-

Il percorso ha inizio dalla chiesa di Pievefavera, che si affaccia sul lago omonimo offrendoci un panorama sulla vallata niente male. Si segue un tracciato molto impegnativo, Il cammino è quasi tutto all’ombra e dentro la boscaglia si snoda per circa 1,5 km per accedere ad una piccola radura, al di sotto della località Ripetitore. […]

S. Maria Maddalena e tracciati collegati

turismo.comune.caldarola.mc_.it

Un punto di arrivo per diverse escursioni, è costituito da una piccola chiesa con volte a botte e piccoli frammenti di affreschi alle pareti. La leggenda narra, che la zona era piena d’acqua quando vi giunse Santa Maria Maddalena per farvi penitenza. Circondata da prati e facilmente raggiungibile anche con auto si presta per picnic […]

Sentiero De Magistris

turismo.comune.caldarola.mc_.it_

Per accedere al sentiero, che inizia dal cimitero di Caldarola, bisogna percorrere la strada statale che dalla Piazza di Caldarola conduce a Sarnano, girare a dx al primo incrocio con direzione Croce e Vestignano (frazioni del Comune di Caldarola), giungere davanti al cimitero e magari trovare un parcheggio. Alla sx della strada, contraddistinto da un […]

La via dei Presepi: da Pievefavera a Montalto

Gli abitanti della frazione di Montalto di Cessapalombo, in collaborazione con gli abitanti delle frazioni di Pievefavera, Croce e Vestignano, non si sono fermati difronte alle avversità del sisma ed hanno dato vita “alla via dei presepi”. L’evento che da diversi anni si svolge dall’8 dicembre sino al mese di gennaio ha una sua particolarità: offre […]

Alberi monumentali

caldarolaturismo.it

L’albero più famoso è senza dubbio il pino italico o domestico (Pinus pinea) del castello Pallotta, tanto da essere comparso (per ora) su tre autorevoli libri. Dopo l’uscita del volume ‘Alberi custodi del tempo’ a cura della Provincia di Macerata, avvenuta nell’aprile 2004, si è scoperto che l’albero non avrebbe 406 anni, come sostiene la […]

Abbazia S. Benedetto di Sasso Latrone

turismo.comune.caldarola.mc.it

Su uno sperone roccioso, si innalzano i resti di un vasto edificio, tutto circondato da una fitta lecceta: è quanto rimane dell’antica Abbatia sancti Benedicti de crypta Saxi Latronis. Questo monastero benedettino, probabilmente risalente al IX–X secolo, prima di essere trasformato in eremo fu una vera e propria fortificazione posta ai confini dell’area d’influenza monastica […]